«Una volta t’insegnavano a non scrivere mai in prima persona, insopportabile vezzo narcisistico. Oggi c’è perfino l’intervista a se stesso».

Un paio di anni fa mi chiamò un amico giornalista: un segugio, uno tutto sudore e taccuino. Aveva una notizia bomba su un personaggio famoso: il classico scoop, ma di quelli grossi, di cui si sarebbe parlato per settimane.

Repubblica, 2 marzo 2017 BOLOGNA, SI LAUREA IN TEOLOGIA CON UNA TESI SU LIGABUE. Gli studi di Lorenzo Galliani sui testi rock: “Hai un momento, Dio?”. di Valerio Varesi BOLOGNA – Tutto si poteva pensare della musica di Luciano Ligabue, meno che fosse celestiale o che i suoi testi avessero a che fare con la…

© 2017 Tutti i diritti riservati - Lorenzo Galliani - Realizzato da beltenis.it