Sto scoprendo in quest’ultimo periodo le canzoni di Nesli. Anzi, mi sto chiedendo come abbia potuto ignorarle per tanti anni, quando le musiche e parole sembrano scritte apposta per me (no, non sono così presuntuoso: è semplicemente l’effetto che fa la musica, quando riesce a coinvolgerti e parlare a te anche se l’autore non ti conosce).
Di alcune sue canzoni parlerò più avanti. Oggi, visto che è san Lorenzo e guarderemo il cielo, ho in mente “Le cose belle”, uscita proprio quest’anno

“Amica mia/ Anche se quando nel cielo non vedi le stelle/ Ti prego non fare l’errore che ho fatto io/ Dimenticare l’amore per le cose belle”. (Nesli, “Le cose belle”)

Un invito a non lasciarsi trascinare dal pessimismo, anche quando nel nostro cielo le stelle sembrano essere sparite.
“Perché le cose belle sono le cose belle/ La mano di una bimba piena di caramelle/ Le stelle a San Lorenzo quando ti penso/ E mi ritrovo in questo mondo perso”
I momenti bui non devono far dimenticare le luci che hanno acceso, accendono e accenderanno la nostra vita.

 

 

The following two tabs change content below.

Lorenzo Galliani

Giornalista e insegnante di religione, ha scritto per Àncora «Hai un momento, Dio? Ligabue tra rock e cielo» (2018) e curato il libro «Nella vignetta del Signore» di don Giovanni Berti, sacerdote-vignettista (2019).

Ultimi post di Lorenzo Galliani (vedi tutti)

© 2019 Tutti i diritti riservati - Lorenzo Galliani - Realizzato da beltenis.it