Non abitiamo un mondo normale. Non riusciamo ad abituarci al brutto, alle guerre e alla sofferenza, anche se a volte il cuore rischia di cicatrizzarsi davanti all’ennesima tragedia che scorre nel sottopancia di un tg e che leggiamo a volte un po’ distratti. Non riusciamo nemmeno ad abituarci al bello: la nascita di un bambino, un paesaggio stupendo, un amore ricambiato, beh, neppure quelli sono normali.

Studiare teologia non vuol dire imparare delle formulette a memoria, inchinandosi a questa o quella dottrina religiosa. Vuol dire partire da quello sgomento (“Perché Dio, o chi per te, hai permesso tutto questo?”) o da quell’entusiasmo (“Perché hai fatto una cosa così bella per me?”) e mettersi in cammino. Sarebbe un po’ presuntuoso, anche per il più solitario dei lupi solitari, volerlo fare da soli. Filosofi, storici, religiosi, preti di biblioteca e preti di marciapiede, papi e non credenti: una marea di persone, del passato e dei giorni nostri, ha alzato lo sguardo verso il cielo.

Qualcuno lo ha pure sorvolato, come l’astronauta Paolo Nespoli, che ha detto di trovare “istintivo pensare a quanto non solo tutta la meraviglia che vedo non sembri casuale, ma pure che dev’esserci stato qualcuno con una conoscenza molto superiore alla nostra – che poi è la mia definizione di Dio – per mettere tutto al suo posto”.

Una recente indagine su cultura e territorio offre risultati promettenti per quanto riguarda le “culture ibride” (discipline umanistiche e informazione). Una teologia che non ha paura di “sporcarsi le mani”, mettendosi in dialogo, può aprire nuovi orizzonti. Perché, come la scienza, la letteratura e ogni altro sapere, indaga su un mondo che – purtroppo o per fortuna – tanto normale non è.

La presentazione della mia tesi dal titolo “Hai un momento, Dio? Il rock di Luciano Ligabue in dialogo con il cielo”
The following two tabs change content below.

Lorenzo Galliani

Lorenzo Galliani (Bologna, 1985), giornalista, collabora con “Avvenire”. Sul settimanale “Verona Fedele” cura la rubrica “Il Calciastorie”. Laureato in Scienze Politiche all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, studia all’Istituto superiore di Scienze religiose di Bologna. Nel febbraio 2017 ha concluso il percorso triennale discutendo la tesi “Hai un momento, Dio? Il rock di Luciano Ligabue in dialogo con il cielo”.

Ultimi post di Lorenzo Galliani (vedi tutti)

CategoryTeologia Pop
Tags
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2017 Tutti i diritti riservati - Lorenzo Galliani - Realizzato da beltenis.it