Sono felice per Miguel Àngel. L’ho conosciuto nella sua Buenos Aires. Era il 2014 e sembra già passata una vita. Ricordo che mi aspettò per un’ora o due, perché avevo sbagliato indirizzo e accumulato un clamoroso ritardo. Immaginavo di trovarlo innervosito – io lo sarei stato, al suo posto – e invece era lì, entusiasta nel raccontarmi il suo progetto di «Messa Jazz», nata grazie anche alla fiducia avuta dall’allora arcivescovo Jorge Mario Bergoglio. «Hay que tocar» – ossia: «bisogna suonare» -, disse al giovane batterista e compositore. La Messa Jazz è diventata realtà, coinvolge circa 60 tra musicisti e coristi. E, notizia fresca, sarà inserita nel programma del «Festival de la Juventud», all’interno della Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà a Panama nel gennaio del prossimo anno. Chissà se Miguel Àngel rivedrà Francesco. Glielo auguro di cuore, mentre ascolto la gioiosa salsa scritta da Miguel Àngel per il «Gloria». «Il Gloria es alegrìa»: inizia così il brano, all’interno della «Misa Jazz». E oggi c’è davvero da essere allegri.

QUI L’ARTICOLO PUBBLICATO SU AVVENIRE

_____________________________________

È arrivato in libreria «Hai un momento, Dio? Ligabue tra rock e cielo»!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ / ACQUISTALO SU AMAZON!

 

The following two tabs change content below.

Lorenzo Galliani

Lorenzo Galliani (Bologna, 1985), giornalista, collabora con “Avvenire”. Sul settimanale “Verona Fedele” cura da quattro anni la rubrica “Il Calciastorie”. Laureato in Scienze Politiche all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha concluso il percorso di studi all’Istituto superiore di Scienze religiose di Bologna. L'ultimo suo libro è «Hai un momento, Dio? Ligabue tra rock e cielo», edito da Àncora, con la prefazione dell'arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi.

© 2017 Tutti i diritti riservati - Lorenzo Galliani - Realizzato da beltenis.it