Su Twitter l’ha definita «una nuova visione della parabola del figliol prodigo, una parabola 2.0, laica, moderna, contemporanea». Biagio Antonacci presenta così «Mio fratello», che presenta nel videoclip – con registra Gabriele Muccino – i due fratelli Fiorello, Rosario e Giuseppe.

«Dio è amore». Lo dice Giovanni, nella sua prima lettera (1 Gv 4, 8), e io gli credo. Così come penso che l’umanità sia a immagine e somiglianza di Dio (e molte persone che ho attorno alimentano questa mia convinzione). La conseguenza non può che essere una sola: ossia che siamo fatti per amare. Come…

Conosco poco Stella Sciacca, ma abbastanza per sapere che non è cosa sua buttarsi sotto i riflettori e bombardare i social di post su quello che fa.

Grazie di cuore a Lucia Ascione e alla redazione di «Bel tempo si spera» (Tv2000). Giovedì 3 maggio sono stato ospite della trasmissione, in diretta dagli studi di Roma, per parlare di «Hai un momento, Dio? Ligabue tra rock e cielo» (Àncora editrice). Un’esperienza bellissima.

Venerdì 4 maggio, ore 14.38. Dalla pagina Facebook ufficiale di Ligabue viene pubblicato un nuovo post. Si tratta dell’articolo del quotidiano La Stampa, firmato da Luciano Zanardini (clicca qui per leggerlo), sul mio libro «Hai un momento, Dio? Ligabue tra rock e cielo», edito da Minerva.

© 2019 Tutti i diritti riservati - Lorenzo Galliani - Realizzato da beltenis.it